L’Olimpus Roma è Campione d’Italia. Battuto il Real Dem per 12 reti a 4

By comunicati stampa No Comments

Con la foto di Riccardo Barra dell’Olimpus Roma che alza il Trofeo consegnatogli dal Presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro, può calare il sipario sulla seconda edizione del Campionato Italiano Futsal Over 40. La formazione capitolina, che vanta in squadra leggende del calcio a 5 come Andrea Rubei (97 reti in 89 presenze con la maglia della Nazionale italiana), Ivan Alves Junior (brasiliano tre volte campione d’Italia) e i fratelli Roma, solo per citare alcuni nomi, si impone per 12 reti a 4 sul Real Dem e si cuce sul petto quello scudetto sfuggito soltanto 9 mesi fa, quando nella finale di Terracina il Calcio a 5 Live si impose per 9-8. Al secondo tentativo, invece, il team allestito da capitan Barra e guidato in panchina da Mario Patriarca centra l’obiettivo.

L’atto conclusivo del PalaRoma di Montesilvano, dove sono presenti anche i ragazzi e le ragazze che stanno partecipando alla Montesilvano Futsal Cup, una delle più importanti manifestazioni internazionali a carattere giovanile, è a senso unico. Il match, in pratica, dura soltanto 5 minuti. Il Real Dem, trascinato dal brasiliano Edgar Alfredo Schurtz, parte forte ma sbatte sull’ottimo Marco Maresca che chiude a doppia mandata la propria porta. A schiodare il punteggio dallo 0 a 0 ci pensa Marchetti al 6° minuto. Non trascorrono neppure trenta secondi e Junior trova la via della rete che vale il 2 a 0. Rubei cuce il gioco, Junior inventa e Marchetti si trasforma in una freccia acuminata che spacca la difesa abruzzese priva dello squalificato Marcos Vinicius. A metà prima tempo è sempre Marchetti a bucare il portiere Pardi. Il Real Dem prova a rimettersi in partita con Di Muzio che a 3 minuti dalla fine realizza l’1 a 3. Ma è Mannino, assistito da Rubei, a toccare da pochi passi il goal che manda la squadre al riposo sul punteggio di Olimpus Roma 4 – Real Dem 1.

Nella ripresa l’Olimpus è straripante. Junior allunga, Di Muzio accorcia nuovamente le distanze, ma è sempre il brasiliano ad incantare il pubblico con giocate pregevolissime e con goal favolosi, come quello del 7 a 2 realizzato con un tiro delicatissimo di esterno piede che termina la sua corsa in fondo alla rete. Quindi è il turno di Rubei finire sul taccuino dei marcatori. Castagna imita i suoi illustri colleghi e realizza con una bella conclusione il terzo goal del Real Dem. Poi, i fratelli Roma, Ivano e Giovanni, si mettono in proprio e regalano ai loro compagni altri tre goal, prima che Maccauro e D’Alonzo, su rigore, fissino il punteggio sul 12 a 4.

A pochi secondi dal suono dalla sirena arriva anche un bellissimo gesto di fairplay che esalta lo spirito della manifestazione: i vinti, riconoscendo i meriti dei diretti avversari, si fermano, applaudono l’Olimpus Roma e si congratulano con i nuovi Campioni d’Italia.

È festa in campo. È festa anche sugli spalti. L’Olimpus Roma iscrive il proprio nome nell’albo d’oro della competizione e succede al Calcio a 5 Live.

 

 

REAL DEM: Pardi, Iezzi, D’Alonzo, Castagna, Schurtz, Marcone, Zaffiri, Di Muzio, Orsini, Passeri.

OLIMPUS ROMA: Maresca, I. Roma, Marchetti, Rubei, Junior, Barra, Baldelli, Mannino, G. Roma, Colaceci, Maccauro. All. Patriarca

ARBITRO: Marco Ambrosini (Teramo) CRONO: Stefano Passarelli (Chieti)

 

 

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

ANDREA RUBEI – Olimpus Roma

«Vincere è sempre bello. La partita è stata molto combattuta all’inizio, ma con un Ivan Alves Junior in queste condizioni tutto diventa più facile. Potrebbe giocare ancora, perché non ha nulla da invidiare ai giocatori più giovani. Io, se fossi in lui, continuerei a confrontarmi nel futsal professionistico. Faccio i complimenti a tutti. Complimenti alla squadra, perché i ragazzi, dal primo all’ultimo, partendo proprio da Mario Patriarca che ha gestito i cambi, sono stati tutti bravissimi. I ringraziamenti vanno al nostro Presidente Andrea Verde che, durante tutto l’anno, è stato di una disponibilità e di una cortesia uniche, consentendoci di allenare e mettendo a disposizione tutto il materiale. Vincere è sempre bello. Vincere significa aver fatto qualcosa in più rispetto agli avversari. All’età nostra è ancora più particolare, perché le occasioni di cantare e gioire diventano sempre di meno».

 

ENEA D’ALONZO – Capitano Real Dem

«Voglio fare i complimenti a tutti coloro che hanno reso possibile questa manifestazione. C’è stato un impegno notevole, un tour de force impressionante tra Pescara e Montesilvano, dove abbiamo potuto giocare davanti a tanti giovani. Mi porto a casa un bel ricordo, perché comunque è stato un OVER 40 duro con atleti del calibro di Rubei, Junior, Angelini, i fratelli Roma e poi ho avuto il piacere di giocare con Schurtz e con Marcos Vinicius, il quale purtroppo non ha potuto darci una mano in questa finale per via della squalifica. Complimenti all’Olimpus Roma per questa vittoria centrata meritatamente. Penso che da oggi possiamo lanciare la sfida ai Campioni d’Italia e alle pretendenti al terzo titolo del Campionato Italiano Futsal Over 40».

 

Al termine della cerimonia di premiazione Juri Morico, project manager della manifestazione e Segretario Generale di OPES, Ente di Promozione Sportiva che insieme alla Divisione Calcio a 5 ha organizzato il Campionato Italiano Futsal Over 40 (la seconda edizione ha goduto del patrocinio della Regione Abruzzo e del sostegno di partner del calibro di NIKE – sponsor tecnico -; Station Service e Superpol – main sponsor –; ed, infine, Fanner e C5 Live – media partner -), traccia un bilancio della tre giorni: «Sicuramente abbiamo centrato gli obiettivi che volevamo raggiungere. È stato un successo e lo si può capire dalla passione messa in campo dai ragazzi over 40 e da quella vista sui volti dei ragazzini che dagli spalti hanno assistito ai match e alle giocate delle leggende del futsal. È stata una seconda edizione all’altezza delle aspettative e a questo punto siamo pronti per il taglio del nastro della terza edizione. Si riparte da qui, dal campo, dove abbiamo visto delle partite dall’altissimo contenuto tecnico. Da domani dobbiamo essere ambasciatori di questa iniziativa. Ci tengo a ringraziare il Presidente della Divisione Calcio a 5 Andrea Montemurro, la Regione Abruzzo che ci ha dato una mano e tutti coloro che hanno collaborato a questa splendida iniziativa. Insieme alla Divisione Calcio a 5 stileremo un nuovo regolamento ed un nuovo calendario per partire con l’edizione del 2020».

 

 

 

TUTTI I RISULTATI DELLA SECONDA EDIZIONE DEL CAMPIONATO ITALIANO FUTSAL OVER 40

QUARTI DI FINALE – VENERDI’ 21 GIUGNO 2019 – PALA GIOVANNI PAOLO II

Real Dem-Terracina Pensieri e Parole 16-2
Roma C5-Terracilandia Frosinone 2-0
Olimpus Roma-Real Caserta 17-2
C5 Live-Planet Soccer Cesano Maderno 5-0

SEMIFINALI – SABATO 22 GIUGNO 2019 – PALA ROMA
Real Dem-C5 Live 8-7
Olimpus Roma-Roma C5 4-2

FINALE – PALA ROMA DOMENICA 23 GIUGNO 2019
Real Dem-OLIMPUS ROMA 4-12

ALBO D’ORO
2018 Calcio a 5 Live, 2019 OLIMPUS ROMA

Real Dem VS Olimpus Roma sarà la finale del secondo Campionato Italiano Futsal Over 40

By comunicati stampa No Comments

4 degne semifinale che si merita di giocare il finale di domenica al PalaRoma di Montesilvano, 1000 emozioni, colpi di scena e due epiloghi che sono stati scritti all’ultimo secondo. La sceneggiatura delle semifinali tra Real Dem – Calcio a 5 Live e Olimpus Roma – Come Roma Calcio a 5 potrebbe essere sintetizzata così. Alla fine, si contenderanno il secondo scudetto della storia del Campionato Italiano Futsal Over 40 il Real Dem e l’Olimpus Roma.

Sfida affascinante, intensa e vibrante tra Real Dem e Calcio a 5 Live. Il punto esclamativo lo mette Schurtz a 17 secondi dalla fine, trasformando con potenza, precisione e freddezza in un calcio di rigore a dir poco contestato dai Campioni in carica. La massima punizione del numero 9 degli abruzzesi fissa il finale finale sull’8 a 7 e lancia in paradiso la formazione più temuta da Andrea Rubei. Il match è un’altalena di emozioni. Si parte subito forte con Schurtz che trascina i suoi, con D’Avino che è sempre presente alle conclusioni degli avversari e con Manzali che inventa giocate sopraffine dal nulla. Dopo 6 minuti di gioco è già sull’1 a 1. Alla rete di Schurtz per il Calcio a 5 vivo Antonio Campano.Poi vendita in cattedra Denilson Manzali che a tre minuti dalla sirena del primo tempo manda i suoi sull’1 a 3, realizzando una doppietta di pregevolissima fattura. L’ago della bilancia è spostato dalla parte degli scudetti, ma è sempre un rimettere in carreggiata i suoi con un’altra marcatura. Vinicio, il regista del mondo reale, ad un minuto dalla fine palla a metà campo, si lancia in contropiede, supera D’Avino e deposita in fonda alla rete. 3 a 3. Finita qui? Neppure per sogno, perché a pochi secondi dalla fine sono finiti bene il 4 a 3. Avino e deposita in fonda alla rete. 3 a 3. Finita qui? Neppure per sogno, perché a pochi secondi dalla fine sono finiti bene il 4 a 3. Avino e deposita in fonda alla rete.3 a 3. Finita qui? Neppure per sogno, perché a pochi secondi dalla fine sono finiti bene il 4 a 3.

La ripresa inizia con uno-due del Real Dem che potrebbe fare molto male ai Campioni in carica. Schurtz su punizione e Castagna mandano gli abruzzesi sul 6 a 3, ma Manzali non ci sta nel giro di pochi secondi accorcia le distanze. Al 7 ° Sergio Medici ricama una punizione che Calcio al 5 a Live in riportarsi a meno uno dagli avversari. Campano, al minuto numero 11, pareggia i conti. E ‘6 a 6 dopo metà secondo tempo. 7 a 7 a 4 primi dalla sirena. I rigori sembra l’epilogo più giusto, ma, l’espulsione di Vinicio al 12 ° per somma di ammonizioni potrebbe essere l’episodio chiave, ma gli abruzzesi, in inferiorità numerica, resistono per due minuti senza prendere gol.A 6 dalla fine è ancora Sergio Medici, con un tiro libero potentissimo, una lanciare il Calcio a 5 Live sul 6 a 7. Castagna suona la carica e pareggia i conti.

 

L’andamento della seconda semifinale rispecchia quello della partita precedente. Stesse emozioni, grandi giocate, ma meno gol. La spunta l’Olimpus Roma per 4 a 2 al termine di un match combattutissimo. Vendo campioni con il piede sull’acceleratore. Rubei cuce il gioco e Junior finalizza. Dopo 4 minuti il ​​punteggio è inchiodato sullo 0 a 0, ma Junior ha già colpito due pali. Angelini, l’estremo difensore dell’As Roma Calcio a 5 (nella scorsa edizione alla guida tecnica dell’Olimpus), è costretto a sfoderare tutto il suo repertorio. Para il parabile, ma anche l’imparabile e l’inimmaginabile.Del resto, è stato il portiere della Nazionale di calcio a 5. A sbloccare il punteggio ci pensa Ivan Alves Junior al 14 ° con un sinitro sotto la traversa. Pochi secondi e si è di nuovo in parità. Il perno della Roma Calcio a 5, Domenico Luciano, facendo leva sul proprio corpo, si gira e spedisce il pallone alle spalle di Maresca. Junior di Ivan Alves Junior.

Il secondo tempo si apre con il piazzato di Rubei al 3 ° minuto. Il limite della leggenda italiana del futsal è affilato, preciso, chirurgico e finisce nell’angolino basso, dove Angelini non può arrivare. All’8 ° arriva il 3 a 1 dell’Olimpus. La conclusione di Colaceci trova il fin qui ottimo Angelini impreparato. Il tiro è beffardo e termina la sua corsa in fondo alla rete. Grazie ancora più tardi, però, su Gianfrancesco su rimette in scia l’As Roma Calcio a 5. Angelini lascia il suo posto tra i pali per consentire ai suoi di avere un portiere di movimento in mezzo al campo. L’Olimpus si difende, Maresca si chiude bene lo specchio della porta ed il 3 a 3 non arriva.Anzi, ad un secondo dalla fine, è in via via in contropiede ea tema la sfera in rete. 4 a 2 per l’Olimpus Roma.

 

Oggi pomeriggio, alle ore 16:30, la finale. Real Dem – Olimpus Roma è una partita tutta da seguire. Parliamo di due formazioni davvero forti che hanno avuto un percorso simile.

 

RIPERCORRIAMO INSIEME IL CAMMINO DELLE FINALISTE

 

Calcio a 5 Live VS Planet Soccer 5 – 0

By comunicati stampa No Comments

I Campioni in carica scendono sul rettangolo di gioco con lo scudetto cucito sul petto e con gli occhi di tutti addosso. Il risultato finale di 5-0 potrebbe ingannare chi non ha assistito al match. La partita per il Calcio a 5 Live non è stata per nulla facile. Vincenzo D’Avino e soci hanno dovuto sudare parecchio per avere la meglio sul Planet Soccer, formazione che si è presentata a Pescara con un campione del calcio a 11 come Michele Gelsi, un passato nella Fiorentina, nel Perugia e nel Parma. Per Mister Stefano Dell’Anna, rispetto a 9 mesi fa, ci sono volti nuovi in squadra. Su tutti spiccano Nenè e Denilson Manzali, che proprio nel giorno del solstizio d’estate ha compiuto gli anni ed ha festeggiato sfoderando una grande prestazione.

Genovesi sblocca la partita all’8° minuto, ma ci vuole un Vincenzo D’Avino sempre concentrato ed attento per fermare gli attacchi del Planet Soccer. La formazione di Cesano Maderno ci prova in tutte le maniere, ma il portiere campione d’Italia è in una serata di grazia. L’episodio che cambia il corso degli eventi, e con ogni probabilità la partita, arriva proprio sul suono della sirena. Il tiro di Nenè che finisce in rete è contestato dal Planet Soccer. L’arbitro convalida il goal, mandando le squadre al riposo sul 2 a 0. Ripresa accesa e ritmi elevati. Il 3 a 0 di Manzali è una mazzata che spacca gli equilibri e che annichilisce gli avversari. Nel giro di 60 secondi, tra il 14° ed il 15°, l’uno-due di Manzali e di Campano manda in semifinale il Calcio a 5 Live. A 39 secondi dalla sirena finale arriva anche la rete di Spagnoletto che fissa il punteggio sul 5 a 0.

Olimpus Roma VS Real Caserta 17 – 2

By comunicati stampa No Comments

I vice campioni d’Italia dell’Olimpus Roma si presentano con un roster aggiornato per cercare di conquistare quello scudetto sfuggito di mano lo scorso anno. Il mercato ha portato in dote ai capitolini uomini del calibro di Ivan Alves Junior, il brasiliano che al termine della sua prima esperienza all’Over 40 aveva dichiarato espressamente la volontà di giocare ancora una volta accanto ad Andrea Rubei, Colaceci e Mannino. Il match contro il Real Caserta è stata una pura formalità ed una partita per affinare i meccanismi di gioco. Troppo netta la differenza in campo. Il risultato finale di 17 a 2 in favore dell’Olimpus Roma è una sentenza senza appello.

Pronti, via ed è subito 1 a 0. L’orologio non ha neppure completato il suo primo giro quando Junior scarica un sinistro sotto alla traversa che non lascia scampo all’estremo difensore del Real Caserta. Il primo tempo si chiude sul 10 a 0, grazie alle tripletta di Junior (saranno 5 i goal segnati dal brasiliano alla fine della partita) e Marchetti (un goal praticamente realizzato da “casa sua”, ovvero al di sotto della linea di metà campo), alla doppietta di Giovanni Roma e ai goal di Colaceci e Mannino. Nella ripresa una doppietta di Junior arrotonda il punteggio, prima del sussolto dei casertani che tra il 6° ed il 9° siglano due reti con Perrotti e Promitulo. Sul finale si mette in mostra Colaceci che realizza tre reti molto belle, archiviando di fatto la pratica con il 17 – 2 finale.

As Roma C5 VS Terracilandia Frosinone 2 – 0

By comunicati stampa No Comments

La As Roma Calcio a 5 batte un coriaceo Terracilandia Frosinone e vola in semifinale. Se per i capitolini questa è la prima apparizione al Campionato Italiano Futsal Over 40, per i frusinati si tratta della seconda volta. Come 9 mesi fa, quando si arresero solo ai calci di rigore contro il Calcio a 5 Live, che al termine della tre giorni sarebbe diventato Campione d’Italia, i ragazzi di Giovanni Della Rocca escono ai quarti di finale dopo aver disputato una grande partita ed aver messo in seria difficoltà i romani.

Match intenso, ritmi alti ed emozioni a non finire. Eppure al termine dei primi 20 minuti di gioco il risultato è 0 a 0. Protagonista assoluto Valentino Ambrogi. Il portiere del Frosinone al 13° neutralizza un calcio di rigore di Aldo Leonardi e si supera in almeno un paio di circostanze. Il match si sblocca al 6° della ripresa con un’azione manovrata dei capitolini e con la stoccata di capitan De Bella. La partita prende quota, anche se poi il guardiano della AS Roma Calcio a 5, Gianfranco Angelini (ex portiere della Nazionale italiana di Futsal che l’anno scorso guidava l’Olimpus Roma), non è costretto a sfoderare le sue proverbiali parate. A meno di due minuti dalla fine arriva il 2 a 0 di De Moraes che chiude i giochi, spedendo la Roma Calcio a 5 in semifinale.

Real Dem VS Pensieri & Parole Real Terracina 16 – 2

By comunicati stampa No Comments

Andrea Rubei al termine della conferenza stampa di presentazione aveva detto: “Attenzione al Real Dem, perché ha giocatori molto forti”. La leggenda del futsal italiano aveva ragione. La formazione di Teramo è una corazzata completa in ogni ruolo. Ha giocatori di spessore, artisti del calcio a 5 come Marco Vinicius e Schutzer ed una panchina lunga. Il loro debutto nel Campionato Italiano Futsal Over 40 è stato morbido. Il Real Terracina è stato spazzato via con un perentorio 16-2. Troppa la differenza vista sul rettangolo di gioco del Pala Papa Giovanni Paolo II di Pescara.

Fin dal primo minuto si intuisce che il match non avrà storia. Al 5° il Real Dem è già sul 3-0, grazie alle reti di Schutzer, Di Muzio e Marco D’Alonzo. I pontini, comunque, provano a giocare la loro partita e ad impensierire la retroguardia, ma al suono della sirena che sanicisce la fine del primo tempo il passivo è pesante: 7-0. La ripresa inizia subito con la rete del brasiliano Schutzer, uno che sa segnare in tutte le maniere. Se Vinicius è il cervello della squadra o il geometra della manovra, Schutzer è il trascinatore (6 saranno le reti messe a referto alla fine del match). Al 9 minuto, però, Manenti sigla il primo goal del Real Terracina e due minuti più tardi anche Trombetta iscrive il proprio nome nel tabellino. Sul risultato di 11 a 2, e con 9 minuti ancora da giocare, il Real Dem accelera e, grazie ai goal di Schutzer, D’Alonzo Enea e Di Muzio, chiude la partita sul 16 a 2.

Presentata alla stampa la seconda edizione del Campionato Italiano Futsal Over 40

By comunicati stampa No Comments

Con la conferenza stampa di presentazione, il Campionato Italiano Futsal Over 40 può entrare nel vivo. Il Pala Papa Giovanni Paolo II di Pescara e il Pala Corrado Roma di Montesilvano, venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno, accoglieranno le 8 squadre (Real Dem, C5 Pensieri e Parole, Planet Soccer Maderno, Olimpus Roma, Real Caserta, AS Roma, Terracilandia Frosinone e la detentrice del titolo Calcio a 5 Live) che si contenderanno il secondo scudetto della storia.

«Insieme a OPES posso dire che abbiamo creato ormai una tradizione – ha commentato nel suo intervento Andrea Montemurro, Presidente della Divisione Calcio a 5 della Lega Nazionale Dilettanti – e ritengo che sia anche la cosa più divertente, perché bisogna essere sempre ambiziosi per creare qualcosa di importante e penso davvero che lo stiamo facendo. Siamo cresciuti già rispetto alla prima edizione dello scorso anno, inserendo il turno preliminare interregionale e dando così vita ad una competizione più importante, tanto che, tra le otto squadre finaliste, ci sono team che hanno fatto la storia del Futsal italiano. Sono anche contento che il nostro partner ufficiale, Nike, abbia confermato la presenza anche per quest’anno sposando in pieno la nostra iniziativa. Devo dire che, personalmente, aspetto la finale del torneo quasi più della finale scudetto, poiché in campo vedrò scendere molti vecchi amici e anche perché è da un anno che, nel nostro ambiente, non si fa che parlare della rivincita della finale della scorsa edizione a Terracina. Seguiamo questo Over40 come un bambino che sta nascendo: ci abbiamo creduto e continuiamo a crederci tantissimo: avere un partner come OPES per noi è molto importante dal punto di vista organizzativo, ma anche l’apporto che ha dato la Regione Abruzzo, che ha voluto investire in questo progetto, è stato fondamentale, per concludere con Nike che è la vera e propria “ciliegina sulla torta”. Ma non ci fermeremo qui, perché il nostro obiettivo per il futuro è quello di riuscire a creare una serie A1 e una B Over40, e una Nazionale di categoria già da quest’anno».

«Innanzitutto, voglio ringraziare pubblicamente il Presidente Montemurro – ha dichiarato Juri Morico, Segretario generale di OPES e project manager dell’evento – uno dei pochi dirigenti illuminati, per averci ospitato oggi nella sede della Lega Nazionale Dilettanti: sicuramente un forte segno di vicinanza a questo sport e un messaggio altrettanto forte a chi non credeva in questo progetto, che invece noi di OPES abbiamo sposato fin dal principio, proprio perché, come ente di promozione sportiva, siamo consapevoli che si possa praticare sport ad alti livelli, nella convinzione che l’età anagrafica non sia un ostacolo. Siamo alla seconda edizione, il che vuol dire che stiamo contribuendo alla nascita di una vera e propria tradizione e, soprattutto, sono felice che questo avvenga in una terra come l’Abruzzo, che può essere considerata una vera e propria culla del Futsal nel nostro Paese. Dunque, proprio perché abbiamo iniziato una tradizione, come OPES non chiudiamo la porta in faccia a nessuno: il nostro tavolo è aperto a tutti coloro che vorranno portare il proprio contributo alla crescita di questa disciplina sportiva».

«Felice, sia personalmente che come rappresentante della Regione Abruzzo, di condividere questa esperienza insieme al Presidente Montemurro e a Juri Morico, che è stato il mio Segretario generale durante la mia esperienza in OPES e all’ombra del quale sono cresciuto in questi anni – ha conclusoTerenzio Rucci, rappresentante della Segreteria del Presidente della Regione Abruzzo – La scelta di ospitare le Final Eight è stata fatta con raziocinio, perché spesso la politica si concentra su temi come la gestione delle infrastrutture, nei servizi o nello sviluppo tecnologico che, ovviamente, sono aspetti fondamentali per le comunità, però ci sono anche altri aspetti importanti, soprattutto per un territorio come quello abruzzese, come la qualità della vita che attira tante persone al di fuori della nostra Regione e che è composta da varie sfaccettature, a partire dal turismo, fino ad arrivare allo sport. Ho assistito al match della Nazionale di Calcio a 5 contro l’Argentina proprio qui da noi e mi sono reso conto, una volta di più, di quanto il Futsal sia radicato nel territorio e tra la popolazione abruzzese. Questa manifestazione del prossimo weekend servirà anche per accendere i riflettori sull’Abruzzo e farne conoscere tutta la bellezza. È sicuramente importante l’aspetto sociale, poiché alle Final Eight parteciperà un pubblico, che senz’altro ci aspettiamo numeroso, composto in maggioranza da famiglie e giovanissimi ed è un tema che di certo non vogliamo passi in secondo piano, perché siamo convinti che lo sport, in particolare quello di squadra, sia portatore di messaggi e valori importanti e positivi per le nuove generazioni. Abbiamo parlato di “tradizione e qualità” e questi, per la mia amministrazione, sono due temi particolarmente cari ed eventi come quello che stiamo presentando viaggiano su questa lunghezza d’onda: la tradizione la stiamo creando insieme, la qualità ci vede tutti impegnati affinché l’asticella si alzi sempre di più».

Appuntamento, dunque, a venerdì 21 giugno alle ore 15:00, con il match inaugurale che vedrà di fronte la Real Dem e la C5 Pensieri e Parole, sul parquet del “Palasport Papa Giovanni Paolo II” di Pescara.

Venerdì 21 giugno parte la caccia allo scudetto del Campionato Italiano Futsal Over 40. Si inizia con Real Dem – Pensieri & Parole Terracina

By comunicati stampa No Comments

Sarà ancora Calcio a 5 Live – Olimpus Roma la finale del Campionato Italiano Futsal Over 40? Il remake o il secondo atto dell’epica partita dello scorso anno, quando a Terracina i rossoneri di Pomezia si imposero per 9 a 8 sull’Olimpus Roma di Andrea Rubei, Capitan Barra e mister Gianfranco Angelini, potrebbe andare in scena anche a Montesilvano domenica 23 giugno. Questo è quanto stabilito dalla “Dea Bendata” nel sorteggio che ha completato gli accoppiamenti del tabellone tennistico.

 

Il momento del fischio di inizio si avvicina. Il countdown è iniziato e nella città di Montesilvano, dove si respira futsal come in nessun’altra città d’Italia, sta crescendo l’attesa per una seconda edizione del Campionato Italiano Futsal Over 40 che si preannuncia ricca di emozioni, adrenalina, colpi di scena e gesti tecnici. Il finale, ma sarebbe meglio dire la finale, è ancora tutta da scrivere. Il Calcio a 5 Live, la formazione Campione in carica, difenderà con tutte le sue forze quello storico scudetto conquistato il 30 settembre 2018 al PalaCarucci di Terracina. Dall’altra parte, le altre 7 finaliste, invece, si sono attrezzate per cullare i sogni di gloria e per spodestare i rossoneri.

Venerdì 21, alle ore 15:00, al Palasport Papa Giovanni Paolo II di Pescara, si partirà subito forte con il match tra il Real Dem di Teramo e il Calcio a 5 Pensieri e Parole di Terracina. Se gli abruzzesi sono all’esordio nella competizione organizzata dalla Divisione Calcio a 5 in collaborazione con OPES, i terracinesi partono da solide basi e da un quarto posto ottenuto a settembre davanti al proprio pubblico. Per staccare il pass per Montesilvano, il Calcio a 5 Pensieri e Parole ha dovuto superare il triangolare della fase interregionale. Pernarella e compagni hanno meccanismi rodati, giocano a memoria ed hanno entusiasmo: attenzione alla mina vagante proveniente dal litorale laziale.

Nella parte bassa del tabellone, alle 16:45, si giocheranno un posto per la semifinale l’As Roma Calcio a 5 ed il Terracilandia Frosinone. I capitolini, nati nel 1983, sono una realtà storica del calcio a 5 nazionale ed anche per loro si tratta della prima volta all’Over 40. Per renderla indimenticabile, però, dovranno superare una formazione coriacea e combattiva dal primo all’ultimo minuto di gioco come il Terracilandia. Il team allestito da Giovanni Della Rocca, nella prima edizione, ha messo in seria difficoltà i Campioni in carica. Nella sfida dei quarti di finale, infatti, dopo essere andati sotto 3-0, i frusinati sono riusciti a pareggiare, hanno rischiato di ribaltare il pesante passivo ed hanno portato il Calcio a 5 Live alla lotteria dei calci di rigore, uscendo dalla competizione solo per una questione di centimetri. La sfida tra As Roma e Terracilandia Frosinone si preannuncia come un’altalena di emozioni ad alta intensità.

Alle 18:30, poi, inizierà il match tra Olimpus Roma e Real Caserta per stabilire quale delle due squadre sabato, alle 19:00, al Pala Corrado Roma di Montesilvano, dovrà affrontare la vincente di As Roma Calcio a 5 – Terracilandia Frosinone. L’ambizione dell’Olimpus Roma è arrivare in fondo e ricevere dalle mani del Presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro, l’ambito trofeo. Il roster è di tutto rispetto. Oltre alla leggenda del futsal Andrea Rubei (miglio marcatore della storia della Nazionale italiana con 97 reti), capitan Barra potrà contare anche su Ivan Alves, per tutti solo e semplicemente Junior (Campione d’Italia con Roma RCB, Montesilvano e Acqua&Sapone, nonché tricampeao del Brasile con l’Atletico Mineiro). I due mostri sacri, lo scorso settembre, dopo essersi affrontati in un’epica sfida ai quarti di finale, avevano avanzato un sogno: giocare insieme. All’Olimpus Roma non si sono fatti pregare due volte, assicurandosi le prestazioni sportive del brasiliano. Dopo l’esperienza del Casa Giove che ha chiuso la prima edizione al terzo posto, Caserta avrà un’altra sua degna rappresentante alla fase finale. Il Real Caserta Calcio a 5, infatti, cercherà di emulare l’impresa dei concittadini. Visto e considerato l’avversario non sarà facile, ma capitan Giuliano Farinelli (04-09-1954) ed il vice Paolo Santarelli (26-06-1954), insieme ai loro compagni, faranno di tutto per sovvertire il pronostico.

L’ultimo quarto di finale sarà tra i Campioni in carica del Calcio a 5 Live e il Planet Soccer di Cesano Maderno. I lombardi, che hanno superato il raggruppamento interregionale del Nord Italia, avranno un battesimo di fuoco. Si troveranno di fronte una squadra che nella prima edizione del Campionato italiano futsal over 40 ha dimostrato di essere un turbo diesel: ritmi e giri bassi all’inizio, per poi salire di tono fino ad arrivare alla vittoria finale. La rosa che ha vinto lo scudetto sarà stata confermata in blocco o ci saranno delle novità? Davanti alla saracinesca Vincenzo D’Avino troveremo ancora capitan Salvatore Zaffiro (campione d’Europa con la Nazionale italiana di futsal nel 2003), il terribile incursore Riccardo Lucatelli, il geniale Giulio Quagliarini, i mai domi fratelli Alessio e Sergio Medici, l’intraprendente Marco Mazzilli e gli altri Campioni d’Italia? Per scoprirlo bisognerà attendere il fischio d’inizio che è fissato per le ore 20:00.

Sabato 22, alle ore 17:00 e alle ore 19:00, al Pala Corrado Roma si giocheranno le due semifinali, mentre il main event è previsto per domenica alle ore 16:30, quando nel tempio del futsal di Montesilvano si troveranno vis-a-vis le due finaliste.